Didattica, Filmare la storia, News

Le giurie di “Filmare la storia” 21 sono al lavoro. Anticipiamo qualche dato su questa edizione, straordinaria per numero di opere in competizione (mai così tante…), in evidente crescita per qualità delle scelte tematiche e cinematografiche e per la quale abbiamo pensato ad alcune novità…

Le giurie di “Filmare la storia” 21 sono al lavoro. Anticipiamo qualche dato su questa edizione, straordinaria per numero di opere in competizione (mai così tante…), in evidente crescita per qualità delle scelte tematiche e cinematografiche e per la quale abbiamo pensato ad alcune novità…
Le giurie di “Filmare la storia” 21 sono al lavoro, quest’anno più intenso che mai con 192 opere iscritte,
di cui 108 nella sezione scuole (104 film in concorso e 4 progetti scritti che concorrono al premio Luce) e 84 nella sezione videomaker. Presto vi presenteremo su questo sito i componenti delle giurie.
Le opere dei videomaker sono suddivise fra corti (51 film) e lungometraggi (20 film selezionati) e hanno provenienze varie e internazionali (Italia prevalente ma ci sono anche concorrenti che rappresentano Irlanda, Regno Unito, Danimarca, Olanda, Portogallo, Turchia, Cipro, Canada, Usa, Armenia, Giordania, India e Australia).
La sezione scuole è così suddivisa: 57 film secondarie di II grado; 33 sec. I gr.; 14 primaria e infanzia.
In questa sezione sono rappresentate quasi tutte le regioni italiane con una netta prevalenze del Piemonte (26), a seguire la Lombardia (14), l’Emilia Romagna (13), la Puglia (11), il Lazio (7), e poi Liguria e Veneto (6), Marche e Campania (5), Toscana Abruzzo e Sicilia (3), Val d’Aosta e Calabria (2), Friuli e Molise (1).
Per quanto riguarda le scuole   molte opere provengono da progetti Cips (Cinema e immagini per la scuola di Mic e Mim).
Inoltre 4 sono, come dicevamo, i progetti che concorrono nella sezione “Scrivere per FLS – Luce per la didattica”, una novità di quest’anno che ci pare promettere molto bene.
Le premiazioni di Filmare la storia sono quest’anno fissate per giovedì 30 maggio alle ore 15 al Massimo, sala 1, di Torino.
Come ospite speciale della premiazione abbiamo invitato il regista Daniele Gaglianone, autore di importanti  e sempre particolari film di finzione e documentari nella sua ormai lunga carriera; vogliamo richiamare qui che mosse con molta vitalità e curiosità i primi passi proprio nell’Ancr, che da 21 anni promuove il nostro concorso.
Un’altra, diciamo, “guest star” è al lavoro nella giuria Anpi: si tratta di Steve Della Casa, instancabile organizzatore di cinema a Torino e non solo, che vogliamo qui ricordare in primo luogo per la direzione (dal 19999 al 2002) del Festival internazionale Cinema giovani.
Presenteranno le premiazioni del 30 maggio 2024 Alessia Olivetti e Caterina Taricano.
Una novità 
Proiezioni dei film vincitori dei videomaker al cinema Centrale alle ore 21 dello stesso 30 maggio.
Oltre alle proiezioni dei videomaker al Centrale, ci saranno quelle dei vincitori delle scuole il 31 maggio al Polo del ‘900 e sempre al Polo un’anteprima con i fuori concorso scuole il 29 maggio.