A cinquant’anni dalla Rivoluzione dei Garofani una rigorosa storia del complesso percorso rivoluzionario che ha portato la democrazia in Portogallo: il 12 maggio presentiamo il volume di Maria Inácia Rezola appena uscito in traduzione italiana

A cinquant’anni dalla Rivoluzione dei Garofani una rigorosa storia del complesso percorso rivoluzionario che ha portato la democrazia in Portogallo: il 12 maggio presentiamo il volume di Maria Inácia Rezola appena uscito in traduzione italiana

 

 

 

 

 

12 maggio 2024  h. 18.00, Salone Off, Polo del ‘900

(Biblioteca e Archivi |Palazzo San Daniele, via del Carmine 14, Torino)

 

L’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza organizza la presentazione del libro

La Rivoluzione dei Garofani in Portogallo – 25 Aprile 1974Mimesis Edizioni

Intervengono l’autrice Maria Inácia Rezola e il curatore dell’edizione italiana Francesco Ambrosini.

Modera Cecilia Pennacini (presidente Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza)

Ringraziamo l’ambasciata del Portogallo in Italia per il patrocinio alla nostra iniziativa.

 

Nel cinquantennale della Rivoluzione dei Garofani una storica portoghese racconta la fine della dittatura più longeva dell’Europa occidentale e il complesso percorso rivoluzionario che ha portato alla democrazia in Portogallo. Il ruolo dei militari che rigettano il contrasto alle lotte di liberazione nelle colonie portoghesi,  quello dei partiti, l’esplodere dei movimenti sociali, gli impatti sullo scenario internazionale.

Maria Inácia Rezola racconta il processo, lungo più di due anni, durante il quale si susseguono tensioni sociali, manifestazioni, mobilitazioni di contrapposte fazioni delle Forças Armadas, cambi di governo. Ma soprattutto parla di come la popolazione prese coscienza e partecipò alla vita politica nei partiti e nei luoghi di lavoro, in una violenta fase di transizione tra alleanze di militari e classi medie, occupazioni di terre, di fabbriche e di abitazioni, murales e manifesti a espressione di un nuovo linguaggio delle classi lavoratrici. Come si è arrivati alla fine della dittatura? Cosa è successo dopo la caduta e la fuga degli esponenti del regime autoritario? Che tipo di democrazia e di Costituzione sono state instaurate in Portogallo? Il racconto dei fatti tramite la voce dei protagonisti della Rivoluzione che rese possibile l’accelerazione del processo di istituzionalizzazione della democrazia, cambiando le sorti della storia europea.

Maria Inácia Rezola (Leiria, 1967) svolge attività di ricerca e di insegnamento a Lisbona, nell’Instituto de História Contemporânea della Facultade de Ciências Sociais e Humanas della Universidade Nova e nella Escola Superior de Comunicacão Social / IPL. Nel 2022 è stata nominata dal governo del Portogallo Comissária executiva per le attività di divulgazione e per l’organizzazione di eventi, nell’ambito delle celebrazioni sul cinquantenario della Rivoluzione dei Garofani in Portogallo. I suoi interessi di ricerca, presentati in oltre 20 libri e articoli, includono l’autoritarismo, i cambiamenti politici, la democratizzazione e giustizia di transizione nelle nuove democrazie.

Ingresso libero